Parrocchie Marrubiu

Vergine di Montserrat e Sant'Anna

Il necessario e indifferibile cambiamento della Parrocchia
News
1/agosto/2020
In un mondo in rapido cambiamento, la parrocchia è chiamata a rinnovare se stessa e la propria organizzazione valorizzando i carismi di tutti.
Se Dio ti dicesse “Chiedimi ciò che vuoi”, cosa chiederesti?
News
28/luglio/2020
Salomone, o la saggezza di sapere di cosa abbiamo davvero bisogno
XVII domenica del Tempo Ordinario, commento al Vangelo - Solennità di Sant'Anna,
News
26/luglio/2020

In questa domenica, la borgata di Sant'Anna-Is Bangius, celebra la solennità della sua patrona Sant'Anna, che insieme al suo sposo Gioacchino, sono stati genitori della Vergin Maria. La Chiesa gioisce e si rallegra per queste due figure illustri nella Storia della Salvezza e ringrazia la Provvidenza divina per averli donati come patroni alla borgata di Marrubiu.

La solennità patronale, a dire il vero, non è tanto la festa di questo o quell'alto santo ma vuole porre al centro la Comunità che, celebrando la Pasqua del suo Signore, sperimenta nella sua storia la misteriosa intrcessione dei santi quali modelli di vita cristiana e amici e familiari di Dio. 

I santi, lo sappiamo, non sono super eroi ma uomni e donne che hanno sperimentato nella loro fragilità la misericordia ricreatrice di Dio.

La frazione di Sant'Anna-Is Bangius è chiamata ad interrogarsi in che modo oggi è capace di leggere i segni e i passaggi di Dio nella sua storia e riconoscere, con sincerità, tutto ciò che preclude allo sgurado il riconoscimento di questi segni. Se il passato di questa Comunià, come tante, è stato caratterizzato dai segni straordinari e opere straordinarie dell'amore di Dio, oggi. è sotto ai nostri occhi una situazione comunitaria che ci interpella e ci provoca a interrogarci se tutti staimo facendo la nostra parte.

La "perla preziosa" e il "tesoro nascosto" li possiamo ancora trovare nei solchi della nostra storia con la certezza che è lo Spirito Santo che rimane sempre con noi, nonostante deblezze, cali numerici alla vita della Comunità e infedeltà di ogni tipo.

Con questa certezza ci rallegriamo anche quest'anno e benediciamo il Signore per la sua presenza in mezzo a noi

don Alessandro 

 

 In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. […]»

Approfondimenti

 
 
 
 
 

Link utili