Parrocchie Marrubiu

Vergine di Montserrat e Sant'Anna

Categoria: News

sabato 24 agosto 2019
V come vergogna!
I veri cattolici NON si vergognano di Papa Francesco
themes/parrocchiemarrubiu.it/uploads/mkNews/attachments/975_Francesco.jpg
 

Qualche giorno fa un giornalista definito intellettuale (non lo nomino per fargli pubblicità che non merita) ha scritto che i cattolici si “vergognano” di Papa Francesco, il quale, a suo dire, avrebbe ridotto la chiesa ad una organizzazione non governativa.

Mi permetto qualche annotazione.

1. La chiesa non è una ong (e basta un catechismo di 4a elementare per saperlo). Detto questo mi piace però spendere qualche parole a difesa e sostegno delle ong, tanto maltrattate ultimamente, che in tutto il mondo operano così bene a servizio dei poveri, degli ultimi, dei disperati. Ce ne sarà qualcuna truffaldina, come ci sono preti pedofili e giornalisti venduti ai potenti o alla mafia… ma non farei per questo di tutta l’erba un fascio.

2. È bello che nella chiesa tutti abbiano diritto di parola e finanche di esprimere perplessità nei confronti del papa (peccato che l’illustre giornalista e i suoi amici non siano stati dello stesso avviso quando qualcuno esprimeva perplessità sull’operato di altri pontefici: in quel caso i detrattori erano accusati di essere nemici della chiesa…). Mi piace essere in una chiesa dove c’è libertà di pensiero e di giudizio, almeno sulle cose opinabili.

3. Un po’ meno mi piace che giornalisti o cardinali arrivino ad accusare il papa di essere eretico: un pizzico di umiltà non guasterebbe. E anche ricordare l’antica frase latina: “In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas” (unità nelle cose necessarie, libertà in quelle dubbie, carità in tutte).

4. Ma ciò che più mi indispone ai limiti della conservazione dell’educazione è la pretesa di alcuni pseudo intellettuali cattolici (e non) di parlare a nome di tutti. E quindi anche a nome mio. Io non so (ma immagino) i cattolici che frequenta l’illustre e raffinato (si sente l’ironia?) giornalista. Non è gente con cui condividerei un caffè, ma magari una serata di dialogo culturale aperto (se ne fossero capaci). Detto questo: pensala come vuoi ma non ti permettere di dire che i cattolici si vergognano di papa Francesco. Si vergogneranno quelli che frequenti tu. Io non mi vergogno. Ho chiesto in giro ai miei parrocchiani e anche altri cattolici: non ne ho trovato uno che mi abbia detto che si vergognava di avere Francesco come papa. Quindi, caro fine intellettuale, parla a nome tuo personale o dei tuoi compagnucci, e non a nome dei cattolici che invece, posso assicurarti, nella stragrande maggioranza amano tanto il papa.

5. Ultima annotazione: veniamo da un secolo di papi santi, alcuni già canonizzati dalla chiesa. Per quanto mi riguarda ho amato tutti i miei papi: da Giovanni XXIII il papa di quando sono nato, passando da Paolo VI, a Giovanni Paolo I, a Giovanni Paolo II, a Benedetto XVI… fino a papa Francesco. Così diversi nelle storie e nelle sensibilità, ma tutti innamorati di Cristo e della chiesa. Confidando nella Provvidenza sono certo che sono stati gli uomini giusti al momento giusto.

Sarò bigotto, sarò un incapace prete di periferia, non sarò un fine intellettuale, ma per quanto mi riguarda mi troverete sempre a dire: “Viva il papa!”. E oggi: “Viva papa Francesco!”.

 
don Sandro Ramirez

Approfondimenti

 
 

Link utili